Non siamo indifferenti. Per il rispetto dei diritti umani e l’emancipazione del popolo palestinese

Non siamo indifferenti.
Per il rispetto dei diritti umani e l’emancipazione del popolo palestinese

Ci rivolgiamo a voi in un momento di profonda preoccupazione e responsabilità collettiva di fronte al conflitto in Palestina, cercando di esprimere la nostra visione con profondo rispetto per la dignità umana e con l’obiettivo di contribuire a una pace autentica e duratura.
Seguiamo e viviamo il dramma quotidiano causato dalle azioni dell’esercito israeliano, consapevoli che possano solo infliggere sofferenze indiscriminate e contribuire a un ormai manifesto genocidio del popolo palestinese. Crediamo fermamente che la vendetta non sia il percorso verso una pace autentica e duratura, ma piuttosto un cammino pericoloso che minaccia l’esistenza stessa di una comunità.

Riteniamo fondamentale ribadire il nostro sostegno al diritto inalienabile del popolo palestinese a vivere in uno Stato sovrano e indipendente di Palestina. Condanniamo fermamente le narrazioni che cercano di confluire posizioni di difesa per i diritti del popolo palestinese con un fantomatico appoggio per le azioni terroristiche di Hamas, che naturalmente riteniamo terribili e ingiustificabili. Il riconoscimento reciproco e la promozione di dialoghi inclusivi sono imperativi per costruire un percorso verso una pace autentica in Medio Oriente, preservando nel contempo la vita e la dignità della popolazione palestinese.
Manifestiamo altresì la nostra preoccupazione per il fenomeno del “pinkwashing” utilizzato dal governo israeliano, riconoscendo che l’uso di temi LGBTQ+ non deve deviare l’attenzione dalle gravi questioni legate ai diritti umani e alla sofferenza della popolazione palestinese.
Infine, ci appelliamo per un cessate il fuoco duraturo e chiediamo con forza un coinvolgimento significativo della comunità internazionale per fermare non solo la violenza ma anche il pericolo imminente di un genocidio della popolazione palestinese. L’osservanza del diritto internazionale e l’impegno per soluzioni giuste e durature devono diventare il faro che guida questa ricerca di pace.

In questo momento critico, uniamo le nostre voci a quelle di coloro che sognano un futuro di pace, uguaglianza e giustizia per tutt3. Con il cuore colmo di solidarietà, ci schieriamo al fianco di chi aspira a un mondo libero dalla paura e dalla violenza, indipendentemente dalle diversità che ci definiscono.
Non siamo indifferenti.

Omphalos LGBTI