Lorenzo Ermenegildi Zurlo

Lorenzo Ermenegildi Zurlo

— “Voi non potete fermare il vento, gli fate solo perdere tempo”, le parole di De André nella Canzone del Maggio sono state per me la promessa e la motivazione in ogni momento del mio impegno civico e politico. Soffiare quel vento di cambiamento è una responsabilità e anche una passione, qualcosa che ho deciso di fare mio come principio guida e di portare con me in ogni strada, in ogni spazio politico, in ogni battaglia —

Lorenzo Ermenegildi Zurlo nasce ad Assisi il 16 giugno 1992, e fin da piccolo scopre il femminismo, anche se non sa ancora dargli un nome: cresce a Bettona con la madre e la sorella, e insieme costruiscono i loro modelli di vita e relazionali fuori dalle norme gerarchiche e dal machismo patriarcale. Già da adolescente la sua curiosità politica lo spinge a divorare libri e documentari, e a maturare i suoi pensieri con spirito critico. Quando a 16 anni fa coming out come persona gay, la voglia di sapere lo porta in via della Pallotta 42, dove si trova la sede di Omphalos, associazione LGBT fondata nel suo stesso anno di nascita, impegnata con tutte le sue persone volontarie a migliorare la qualità della vita per le persone LGBTQIA+ sul territorio. Lorenzo trova lì la sua dimensione, e in pochi anni le consapevolezze acquisite e la sua completa dedizione all’attivismo lo guidano nell’assumersi responsabilità più ampie all’interno dell’associazione e nella comunità: prima come Coordinatore di Omphalos Giovani, poi come Consigliere del Direttivo di Omphalos, e poi anche a livello nazionale come Coordinatore di Arcigay Giovani e componente del Forum Nazionale dei Giovani. Durante gli studi, si occupa di politica universitaria e nel 2013 viene eletto nel Consiglio degli Studenti dell’Università di Perugia nelle liste dell’UDU (Unione degli Universitari), realtà con cui ha sempre intrecciato visioni, obiettivi e percorsi, sia a livello personale che come portavoce di Omphalos, in cui riveste il ruolo di Segretario dal 2014.

Facendo suoi i principi di intersezionalità delle lotte, negli anni Lorenzo allaccia rapporti, crea spazi e confronti con tante realtà politiche di Perugia e del territorio umbro, da quelle studentesche a quelle del lavoro, dai progetti per il supporto di migranti agli ambienti di elaborazione radicali; in questo contesto di impegno cittadino diventa consigliere direttivo di ARCI Perugia e consigliere direttivo di NIDIL – CGIL.

Nel 2019 si iscrive al Partito Democratico per contribuire alla vita del maggiore partito progressista italiano con l’esperienza maturata in tanti anni di attivismo politico e impegno civico, e certo che questo possa ancora essere un faro della sinistra senza compromessi sui diritti sociali e civili.

Alle elezioni politiche 2022 Lorenzo Ermenegildi Zurlo è candidato alla Camera dei Deputati nelle liste del Partito Democratico e qualche mese dopo entra nella Segreteria comunale del Partito di Perugia con delega alle politiche di welfare.

Orgogliosamente iscritto al Circolo PD di Madonna Alta, ha dedicato gli ultimi anni alla politica di strada, prendendosi cura del quartiere e delle sue persone, ed elaborando proposte politiche concrete per risolvere i tanti problemi che colpiscono questo territorio.